Su di noi

_

L’inizio della storia

_

L’inizio della storia

Rivignano 1896, qui inizia la storia del nostro fondatore Eugenio Collavini, uomo appassionato di viticoltura che in quegli anni entra in contatto con le famiglie benestanti di Udine a cui fornisce i suoi primi vini. L’attività poi passa nelle mani del figlio Giovanni che riesce a superare il periodo segnato dalle guerre mondiali, per lasciare a sua volta le redini a Manlio.

Proprio Manlio porta l’enologia moderna nella nostra azienda, trasferendo la sede sulle rinomate colline di Corno di Rosazzo e diventando il precursore della vinificazione in bianco del Pinot Grigio. Nel 1973 crea Il Grigio e alla fine del decennio propone la prima versione spumantizzata di ribolla gialla.

Spirito di ricerca e massima attenzione ai dettagli oggi fanno di Collavini un’azienda capace di coniugare famiglia, territorio e spirito internazionale in un’unica realtà vinicola.

_

Ieri oggi e domani: la famiglia Collavini

_

Ieri oggi e domani: la famiglia Collavini

Il vino per noi è una tradizione di famiglia che nella dedizione, nella qualità e nell’amore per il territorio trova la sua massima espressione.

Luigi e Giovanni, con i preziosi consigli di Manlio, raccontano la passione del fare vino sulle colline friulane: una storia che ha raggiunto anche mercati lontani che apprezzano la qualità, il territorio e l’internazionalità dell’azienda vinicola.

_

La Cantina: dove l’arte incontra la storia

_

La Cantina: dove l’arte incontra la storia

In un insediamento fortificato del XVI secolo sorge la villa dei Conti Zucco-Cuccagna, oggi dimora della nostra azienda vinicola e della famiglia Collavini. Luogo magico, restaurato per volere di Manlio, capace di coniugare i tratti distintivi della villa padronale con le necessità di una cantina.

Dalla torretta che si eleva sulle mura occidentali potrete ammirare una veduta da cartolina: in unico sguardo scoprirete i suggestivi pendii di Rosazzo, del Collio, di Ruttars e Cormons. Dalla villa si apprezzano anche i colori e i profumi della storica vigna di Turian, antica selezione di ribolla gialla piantumata dall’azienda sulle antiche pertinenze agricole della proprietà.

La bellezza paesaggistica non è seconda alla cura posta nell’allevamento dei vigneti e nella messa a punto di interessanti innovazioni enologiche e tecnologiche adottate all’interno degli spazi dedicati alla cantina. Proprio in queste stanze nasce quello che è stato in seguito definito il “Metodo Collavini”, noto per effettuare la spumantizzazione in autoclavi orizzontali, dove la Ribolla Gialla affina per oltre 30 mesi.

La cantina ha saputo nel corso degli anni trasmettere nei vini l’eleganza, l’esperienza e il pregio racchiusi nello spirito aziendale, dando vita alla nostra punta di diamante Broy, blend di friulano, chardonnay e sauvignon blanc che in più occasioni ha riscosso il favore della critica.